La fonetica fa bene al vostro inglese

La fonetica fa bene al vostro inglese

La storia di oggi è dedicata a tutti coloro che ancora non hanno avuto il coraggio di affrontare la lezione sulla pronuncia. Siamo sicuri che le parole di Annarita avranno degli effetti positivi su tutti voi, e che in tanti prenderete il coraggio di avventurarvi nel mondo dei meravigliosi suoni della lingua inglese!

Ciao amici di Brickster, sono Annarita e giunta alla 32 lezione, do il mio contributo. Premetto che nel mio percorso di studi ho studiato sin dalle scuole medie l'inglese, poi alle superiori ed infine anche all'università, senza però averne una conoscenza utile. Lezione dopo lezione, invece mi accorgo che sì qualcosa in mente c'era, regole, parole, modi di dire, ma tutti sparsi, senza un chiaro e preciso collegamento tra loro. Con Brickster tutto invece si sta collegando come in un puzzle, ed è questo che mi spinge a continuare. Certo studiare da soli è difficile, soprattutto quando non si hanno riscontri sulla pronuncia, ma non mi abbatto, seguo i consigli ed i suggerimenti che voi di Brickster mi date!!! L'ultima cosa, che vorrei consigliare a tutti, cosa che invece io ho rimandato sino alla vacanza che mi sono presa alla fine della 25 lezione, è la lezione sulla pronuncia, a cui mai avrei dato così tanto peso!!! Forse farla prima di incominciare ha molto più senso! La cosa che non capisco è perchè, nei corsi che ho seguito, le regole sulla fonetica non abbiano avuto spazio, quando mi avrebbero davvero aiutato a sentirmi più sicura di me nel parlare inglese, cosa che mi ha sempre messa in grosso imbarazzo. Beh la lezione sulla fonetica mi ha aiutato molto, ed ora lo studio delle lezioni, e soprattutto il ripasso del mio vocabolario ha molto più senso!!! Grazie Brickster.

Annarita

Aiuto! Che cosa sono quei simboli!

Dopo aver aperto la lezione sulla pronuncia per curiosità, la maggior parte degli studenti la richiude e scappa! Molti hanno persino paura di aprirla, ed è per questo che finora Brickster l'ha proposta solo come lezione facoltativa.

Eppure, come dice Annarita, la fonetica vi cambia tutto: vi dà una spiegazione, vi offre un sistema per pronunciare una lingua che purtroppo regole di pronuncia non ne ha, vi dà fiducia e vi fa sentire più sicuri quando parlate.

La lezione sulla pronuncia può davvero aiutarvi con l'inglese. È vero che oggi i dizionari elettronici ci danno la possibilità di ascoltare, oltre che di leggere, la pronuncia delle parole. Ma ascoltare non basta, perché non sempre il nostro orecchio è affidabile, soprattutto all'inizio. Se sappiamo leggere la trascrizione fonetica delle parole possiamo confrontarla con ciò che sentiamo, e possiamo evitare di accumulare errori e cattive abitudini.

Ovviamente, come ripetiamo sempre, ognuno ha esigenze, obiettivi e ambizioni diverse. Se avete grandi ambizioni, se sognate un inglese perfetto, non aspettate a studiare la lezione sulla pronuncia troppo tardi per poi dire "se solo l'avessi studiata prima!". Studiatela subito! Adesso! E ripetetela regolarmente! Finché non avrete memorizzato tutti i suoni e tutti i simboli non arrendetevi. Dovete essere in grado di consultare un dizionario e di leggere la pronuncia di qualsiasi parola correttamente, da soli, anche senza l'aiuto dell'audio.

E a proposito di studiare da soli ...

Studiare da soli è difficile? Ne siete proprio sicuri?

1. Studiare da soli è difficile quando non siete sicuri di quello che state studiando e quando studiate con un metodo noioso e poco efficace.

2. Studiare da soli è fondamentale per tutti, qualsiasi sia il tipo di corso che scegliete di seguire, con o senza Brickster.

Non basta frequentare una scuola, frequentare lezioni online, farsi seguire da un insegnante in privato, o anche andare all'estero in una famiglia. Il vero apprendimento avviene quando studiate seriamente per conto vostro.

Il momento delle lezioni è il momento in cui ricevete il materiale da studiare, ma se poi quel materiale lo conservate nella borsa, di sicuro non produrrà alcun risultato.

Quando tornate da scuola dovete rielaborare e riutilizzare in modo intelligente tutto ciò che avete imparato. Dovete riscrivere, ripetere, riordinare gli appunti, e metabolizzare tutto ciò che vi risulta difficile. Lo stesso dovete fare se siete ospiti in una famiglia. Dopo ogni conversazione, dovete annotare tutte le frasi che riuscite a ricordare, e poi studiarle fino a quando non le saprete ripetere con la stessa naturalezza e disinvoltura dei vostri amici inglesi. Solo così un'esperienza di studio diventa davvero produttiva.

E per finire ...

Ringraziamo Annarita per aver voluto condividere la sua esperienza con tutti voi "al fine di poter in qualche modo essere di aiuto e confronto con chi si trova nella stessa situazione".

Buono studio a tutti!

Il Team di Brickster

Hi, sono Gina!

Hi!

Vuoi imparare l’inglese? Ma, davvero?