Londra: il grattacielo che fonde le auto

Il Walkie-Talkie di Londra
Foto di Duncan

Forse questa storia la conoscete già, perché risale allo scorso settembre, ma se ve la siete persa divertitevi!

Lo scorso settembre, in una bella giornata di sole a Londra, un signore parcheggia la sua auto sul lato della strada, entra in un negozio per cinque minuti, e quando esce si ritrova un lato dell'auto completamente squagliato, tanto che la plastica è colata sull'asfalto formando una piccola pozzanghera. E non è il solo ad aver avuto dei problemi. Un negozio poco più avanti ha preso fuoco e i passanti si lamentano del caldo estremo. Il colpevole di questi misteriosi eventi? Il "Walkie-Talkie " (lo chiamano così perché assomiglia ad un walkie-talkie), un grattacielo della City non lontano dal famoso "Gherkin" (un altro grattacielo).

I nuovi vetri a specchio installati da poco sulla facciata curva dell’edificio, in una giornata di sole si sono trasformati in un'arma pericolosa: i vetri riflettevano i raggi del sole sulla strada e i negozi della via si sono surriscaldati fino a raggiungere i 70°C. Qualcuno si è persino messo a friggere un uovo sull'asfalto per dimostrare che la temperatura era davvero troppo alta!

Nei giorni seguenti i costruttori hanno dovuto mettere uno schermo protettivo provvisorio davanti all'edificio in attesa di una soluzione permanente. L'architetto dà la colpa al "global warming" (il riscaldamento globale) e dice: "when I first came to London years ago, it wasn't like this ... Now you have all these sunny days" ("quando sono venuto a Londra la prima volta anni fa, non era così … Ora avete tutti questi giorni di sole". Ma quali giorni di sole? Lo sanno tutti che i giorni di sole a Londra si contano sulle dita di due mani (solo raramente servono anche quelle dei piedi!), quindi non sappiamo proprio di che cosa stia parlando l'architetto. Forse si sta arrampicando sugli ... specchi?

Ricordate come si dice grattacielo? L'abbiamo imparato qualche mese fa, si dice skyscraper (si legge /'skaɪ,skreɪpə(r)/).

Hi, sono Gina!

Hi!

Vuoi imparare l’inglese? Ma, davvero?