La grammatica inglese

Questa sezione raccoglie alcuni esempi delle regole di Brickster: brevi, semplici e ricche di esempi sempre rigorosamente tradotti nella tua lingua.

Regole di pronuncia: come pronunciare le vocali inglesi (esempi con audio)

Le vocali

L'inglese ha 12 suoni vocalici e la brutta notizia è che sono tutti (o quasi) diversi da quelli italiani (l'italiano ne ha 7). Alcuni sono brevi, altri sono lunghi (ci vuole il doppio del tempo per dirli). Il simbolo /:/ indica che il suono è lungo. Ascolta ogni suono attentamente e poi confrontalo con gli esempi.

suoni vocalici
simbolo come si pronuncia esempio pronuncia traduzione
/ʌ/ a un po' chiusa e breve, tende alla o cup /kʌp/ tazza
/ɑ:/ a profonda (dalla gola) e lunga car /kɑ:(r)/ auto
/æ/ a aperta che tende alla e cat /kæt/ gatto
/e/ e semiaperta breve bed /bed/ letto
/ə/ suono indistinto breve (non è una e, ma neanche una a) again /ə'gen/ di nuovo
/ɜ:/ suono indistinto lungo (non è una e, ma neanche una a) girl /gɜ:l/ ragazza
/ɪ/ i aperta breve, tende alla e fish /fɪ∫/ pesce
/i:/ i chiusa lunga tea /ti:/
/ɒ/ o aperta breve dog /dɒg/ cane
/ɔ:/ o chiusa lunga ball /bɔ:l/ palla
/ʊ/ u aperta breve, tende alla o book /bʊk/ libro
/u:/ u chiusa lunga food /fu:d/ cibo

Come pronunciare le vocali

Per capire la differenza tra una vocale breve e una lunga prova a dire la parola dottore. Senti che la prima o è più breve della seconda? Sulla seconda ci soffermiamo il doppio del tempo e se la pronunciassimo come la prima la parola non sarebbe corretta. La trascrizione ci mostra chiaramente la differenza tra le due o: /dot'to:re/.

Ora ascolta la differenza tra la o di dog (cane) e quella di door (porta). La prima è una o breve (/dɒg/), la seconda lunga (/dɔ:(r)/), cioè dura il doppio del tempo (immagina di dirla due volte, una di seguito all'altra). Lo stesso vale per ship (nave) e sheep (pecora). La prima è una i breve che tende alla e (/∫ɪp/), la seconda è una i chiusa lunga (/∫i:p/) e se non la pronunciamo correttamente rischiamo di non essere capiti.

A volte anche una vocale breve può essere allungata. Succede soprattutto quando il suono che segue è sonoro. Ascolta ad esempio cat (gatto) e sad (triste). Hanno entrambi il suono /æ/, ma la durata è diversa (nel secondo caso più lunga).

Allo stesso modo una vocale lunga può essere leggermente accorciata. Succede quando il suono che segue è sordo. Ascolta ad esempio boot (stivale) e food (cibo). Il suono /u:/ è lo stesso, ma nel primo caso è leggermente più breve.

Stessa ortografia, pronuncia diversa

In inglese (ma a volte anche in italiano, vedi regola precedente) le stesse lettere possono essere pronunciate in modi diversi. La doppia o, ad esempio, a volte si legge /ʊ/ come in book, a volte si legge /u:/ come in food e a volte si legge /ɔ:/ come in ball:

/ʊ/
(u aperta breve, tende alla o)
/u:/
(u chiusa lunga)
/ɔ:/
(o chiusa lunga)
book /bʊk/ libro food /fu:d/ cibo door /dɔ:(r)/ porta
good /gʊd/ buono moon /mu:n/ luna poor /pɔ:(r)/ povero

Ortografia diversa, stessa pronuncia

Ricorda anche che lettere diverse possono avere lo stesso suono, ad esempio:

/u:/
(u chiusa lunga)
too /tu:/ troppo
two /tu:/ due
shoe /∫u:/ scarpa
soup /su:p/ minestra
new /nju:/ nuovo
blue /blu:/ blu
tuna /tju:nə/ tonno

Una terza i?

L'inglese è una lingua viva che cambia nel tempo. La i finale di happy (felice) o coffee (caffè) che è sempre stata come quella di fish (/ɪ/), sta assomigliando sempre di più a quella di tea (/i:/) anche se è più breve. Alcuni studiosi sostengono che sia necessario introdurre un nuovo simbolo per questa i finale e alcuni dizionari l'hanno già fatto rappresentando il suono finale di happy con il simbolo /i/.

Hai capito come pronunciare le vocali?