La pronuncia di "th"

La pronuncia di th

Alessandro ci scrive:

Quando pronuncio la t di they (loro) devo sempre mettere la lingua tra i denti, oppure basta accennare una piccola d poco marcata? Ve lo chiedo perché quando ripeto ad esempio la frase "Are they not thirsty?" ("Non hanno sete?") mi risulta un po' difficile dire due parole consecutive con la lingua tra i denti (ho meno difficoltà invece a dire la th di thirsty). Un altro errore che commetto è quello di ripetere nelle frasi, quando c'è la parola toothbrush (spazzolino da denti), due volte la pronuncia th con la lingua tra i denti, mentre in realtà la prima t di toothbrush andrebbe pronunciata senza lingua tra i denti. Grazie mille.

La combinazione di lettere th è tipica dell'inglese. Per gli inglesi il suono th non è difficile, perché fa parte della loro lingua e lo imparano fin dalla nascita. Non fa differenza se la parola che segue ha un altro suono simile. Un inglese non potrebbe pronunciare una d al posto del th, perché una d cambierebbe la parola completamente e nessuno lo capirebbe.

In italiano invece il suono th non esiste, ed è per questo che all'inizio può risultare difficile da pronunciare.

Come si pronuncia th?

Th può essere pronunciato in due modi. Sul dizionario questi due modi vengono rappresentati dai simboli /θ/ e /ð/. In entrambi i casi la lingua è sempre tra i denti.

si scrive si legge esempi pronuncia
sul dizionario
th /θ/, una t pronunciata
con la lingua tra i denti
thief = ladro
three = tre
thirsty = assetato
/θi:f/
/θri:/
/'θɜ:stɪ/
th /ð/, una d pronunciata
con la lingua tra i denti
father = padre
that = quello
they = loro
/fɑ:ðə(r)/
/ðæt/
/ðeɪ/

Per imparare a pronunciare questi due suoni correttamente è necessario iniziare ripetendo singole parole a voce alta. Iniziate ad esempio con solo due parole: una per il suono /θ/ (thief) e l'altra per il suono /ð/ (they). E non aspettatevi di riuscire a dirle perfettamente al primo tentativo, ci vuole un po' di esercizio. (Cliccate sul simbolo "play" per ascoltare le parole).

thief

/θi:f/

ladro


they

/ðeɪ/

loro

Solo quando siete sicuri di saper pronunciare singole parole, potete iniziare a formare delle frasi che contengono entrambi i suoni. Cercate di non essere impazienti e di non bruciare le tappe, perché rischiate di scoraggiarvi o di portarvi dietro difetti di pronuncia che poi non riuscite più a correggere.

È troppo difficile e non lo imparerete mai?

In realtà il suono th non è più difficile di tanti altri suoni che pronunciate nella vostra lingua. Quindi? Non avete scuse! Se vi allenate, potete pronunciare qualsiasi suono!

E poi non avete scelta. Se non pronunciate il suono th correttamente, nessuno vi capisce. E non perché non vogliono venirvi incontro, o perché gli inglesi sono antipatici, ma proprio perché non vi capiscono. Non ci credete? Facciamo un esempio al contrario.

Pensate ad esempio ai suoni gl e gn. Gli inglesi che imparano l'italiano hanno serie difficoltà a pronunciarli correttamente. Invece di dire gnocchi, ad esempio, gli inglesi pronunciano "nocchi". E se vi chiedessero: "posso dire nocchi, visto che dire gnocchi è quasi impossibile?" La risposta sarebbe ovviamente no, perché nocchi non vuol dire gnocchi e gli italiani farebbero fatica a capire di che cosa si sta parlando.

Questo esempio vi deve servire per capire perché è importante pronunciare th con la lingua tra i denti, e che cosa succede se al posto di th pronunciate d. Davvero non sono la stessa cosa.

Parole antipatiche

La parola toothbrush (spazzolino da denti) è una delle parole che all'inizio può risultare più difficile da pronunciare. Contiene lo stesso suono di thief (/θ/), ma la t iniziale purtroppo confonde il cervello (e la lingua!), e vi viene da dire "thoothbrush", con due th, come ha osservato Alessandro. Poi quando cercate di ripetere la parola per correggerla, la lingua si attorciglia ancora di più, e se per vostra sfortuna siete di fronte a delle persone di madrelingua inglese che non capiscono che cosa vi sta succedendo, vi ritrovate in uno stato di totale imbarazzo, che poi si trasforma in risata isterica. Insomma: un disastro!

toothbrush

/'tu:θbrʌ∫/

spazzolino

La cosa importante da ricordare? Non preoccupatevi troppo se all'inizio vi viene da dire "thoothbrush" invece di "toothbrush", perché capita a tutti. Non siete meno dotati di altri, e non avete dei difetti che non potete correggere. Ripetete la parola continuamente finché non riuscite a dirla correttamente. Ripetetela anche quando non state studiando (mentre camminate, mentre vi fate la doccia, ecc.). È veramente solo una questione di pratica. Dovete creare una connessione tra mente e lingua che prima non esisteva. E vedrete che appena il vostro cervello registrerà la sequenza di suoni correttamente, non la sbaglierete più.

Volete mettervi alla prova?

Allora provate ad esercitarvi con le frasi che hanno dato del filo da torcere ad Alessandro. Contengono entrambi i suoni che abbiamo analizzato: la t tra i denti (/θ/) e la d tra i denti (/ð/). Allenatevi finché non riuscite a dire le frasi nel modo più naturale possibile, cioè senza troppo sforzo. (Cliccate sul simbolo "play" per ascoltarle).

- Are they thirsty?
- No, they aren't.
- Hanno sete?
- No.
- Are they not thirsty?
- No, they aren't.
- Non hanno sete?
- No.
- That toothbrush is yours, right? - Quello spazzolino è tuo, giusto?

In bocca al lupo!

Il Team di Brickster

Ps. Ancora non avete imparato a leggere la fonetica? Che cosa state aspettando? Visitate la lezione sulla pronuncia!