Andiamo a Londra!

Andiamo a Londra!
Foto di raindog

Nomi di luoghi, di persone famose, di pietanze ... Ne usiamo tantissimi ogni giorno. Ma un conto è vederli scritti, un conto è saperli leggere correttamente o capire gli inglesi quando ne parlano. Non è proprio la stessa cosa, vero?

Per questo abbiamo pensato di inaugurare una nuova serie di articoli dedicati alla pronuncia dei nomi propri. Questi articoli non servono solo a chi vuole imparare l'inglese, servono anche a chi non sa come pronunciare i nomi stranieri quando parla l'italiano.

Per iniziare abbiamo scelto i luoghi più famosi di Londra, visto che in tanti la visitate e in tanti ci raccontate che spesso fate fatica a pronunciare certi nomi o non riuscite a capirli quando ve ne parlano. Iniziamo!

Andiamo a Londra!

Heathrow Airport

/'hi:θrəʊ 'eəpɔ:t/

Heathrow Airport è il più grande aeroporto di Londra e forse anche il più difficile da pronunciare. Innanzitutto se non pronunciamo la h aspirata all'inizio della parola è già sicuro che non ci capirà nessuno. Poi ovviamente c'è il simpaticissimo th che deve essere pronunciato come una t con la lingua tra i denti. E infine c'è una w finale, che in inglese non è mai come una v italiana, ma come una u. Airport è abbastanza semplice, anche se molti non sanno che air significa aria e si pronuncia /eə/ e la r è muta.

Stansted Airport

/'stanstɪd 'eəpɔ:t/

Stansted Airport è un altro importante aeroporto che si trova a nord-est di Londra. Pur essendo molto semplice da pronunciare, molti si complicano la vita pronunciandolo in modi difficilissimi. L'errore più comune è /stansti:d/, con la i italiana lunga, invece della tipica i inglese aperta, tendente alla e.

Luton Airport

/'lu:t(ə)n 'eəpɔ:t/

Anche Luton Airport, un altro aeroporto che si trova a nord-ovest di Londra, non è difficile da pronunciare. Si pronuncia quasi come è scritto: la u è una u lunga e la o diventa un suono indefinito (non è una o, ma neanche una e) appena accennato. Gli errori più comuni sono: la u pronunciata come /ju:/ della parola university; la o pronunciata come una o italiana, e la t pronunciata in un modo troppo esplicito, quasi come una doppia t.

Piccadilly Circus

/,pɪkə'dɪli 'sɜ:kəs/

Piccadilly Circus è una delle piazze più famose di Londra e dal punto di vista della pronuncia è piena di trappole! Innanzitutto anche se vedete scritto doppia c e doppia l, dimenticatevi che sono doppie! Poi preparatevi per l'imprevedibile pronuncia di circus (significa circo ma anche piazza dove confluiscono più strade). Trappola 1: la c iniziale si pronuncia come la s di sole, non come la c di ciao. Trappola 2: la i si pronuncia /ɜ:/ (lo stesso suono di girl), non come la i italiana. Trappola 3: la u si pronuncia con il suono indefinito ə, non come una u italiana. Infine, se proprio non dovesse bastarvi, c'è anche la trappola 4: la r di circus è muta!

Trafalgar Square

/trəfalgə 'skweə(r)/

Square vuol dire piazza (oltre che quadrato) e Trafalgar Square è un'altra famosissima piazza di Londra. È abbastanza semplice da pronunciare, quindi non dovreste avere problemi. Se però notate che qualcuno non vi capisce, controllate se state pronunciando la t iniziale come una t inglese (suona quasi come la c di ciao) e non come una t italiana. Se poi ancora non vi capiscono allora aggiustate le vocali: di sicuro state pronunciando tutte le a di Trafalgar come la a italiana, cioè troppo marcata e troppo aperta. Regola d'oro: in l'inglese più enfatizzate le vocali, meno vi capiscono. Sembra un paradosso ma non lo è!

Covent Garden

/kɒvənt 'gɑ:dn/

Covent Garden è un visitatissimo distretto di Londra famoso anche per il suo mercato. La parola Covent non è difficile da pronunciare: la o è aperta, come quella di dog (cane), e la e è appena accennata, quindi non esagerate. Molto più difficile, anche se non sembra, è invece la parola garden, che significa giardino: la a è lunga e profonda, e la r e la e non si pronunciano. Sì, avete capito bene: dimenticatevi la r e la e! È proprio questa la difficoltà: gli italiani non sanno rinunciare alle lettere che vedono scritte. Vogliono pronunciarle tutte!

Leicester Square

/'lestə 'skweə(r)/

Un'altra famosissima piazza nel cuore di Londra è Leicester Square, la cui pronuncia non è per niente difficile, ma è piena di sorprese. Innanzitutto la i di Leicester non si pronuncia, quindi non cadete in tentazione. Poi dimenticatevi di quel "ce" al centro della parola, perché è come se non ci fosse. In pratica dovete leggere Leicester come se fosse scritto "Lester".

Alcuni consigli

Consiglio numero 1. Ricordatevi che leggere questi nomi a mente non serve a nulla. Per imparare la pronuncia bisogna ripetere a voce alta, e non solo una volta, ma tantissime volte.

Consiglio numero 2. Esercitatevi ad ascoltare questi nomi anche senza guardare come sono scritti. Quando non abbiamo la parola davanti, l'orecchio coglie meglio tutte le sfumature e vi rendete davvero conto di quante lettere non si pronunciano.

Consiglio numero 3. Provate ad ascoltare i nomi imparati e a riscriverli senza guardare per verificare se avete memorizzato l'ortografia corretta.

Consiglio numero 4. Ricordatevi di ripassare tutto ciò che imparate anche a distanza di tempo. Quando ripassiamo una cosa già imparata scopriamo sempre cose nuove.

Fine della prima puntata

Siamo arrivati alla fine del nostro primo giretto per le strade di Londra e già non vediamo l'ora di ripartire per un'altra avventura. La prossima volta visiteremo altri quartieri, parchi e piazze famose. Volete sapere quali? Allora tra un esercizio e l'altro tenete d'occhio il blog di Brickster!

A prestissimo!

Il Team di Brickster

Hi, sono Gina!

Hi!

Vuoi imparare l’inglese? Ma, davvero?