It's o is?

It's o is?

L'articolo di oggi è dedicato a tutti coloro che hanno già superato la lezione 20. Se siete ancora all'inizio, vi conviene rimandare la lettura.

Una studentessa ci scrive:

"Non riesco a capire bene quando si deve usare is e quando it's. Le altre regole sono riuscita a capirle anche se spesso faccio ancora errori, ma questo is-it's proprio mi fa arrabbiare."

Avete avuto lo stesso dubbio?

Come abbiamo detto a ramess, è importante chiarire bene la differenza tra is e it's, perché se rimane il dubbio rischiate di sentirvi insicuri. Quando accumulate incertezze, lo studio diventa lento, difficile e poco soddisfacente. Quando siete sicuri, invece, lo studio diventa piacevole e stimolante.

Chiariamo il dubbio

In inglese il soggetto in una frase è sempre obbligatorio (lezione 8). Se c'è un verbo, qualsiasi verbo, ci dev'essere anche un soggetto1. Il soggetto di una frase è chi fa l'azione, e può essere un pronome (io, tu, egli...), un nome proprio (Giovanni, Antonio, Alice...), o un nome comune (gatto, donna, libro...). In italiano il soggetto può essere sottinteso, in inglese invece no. Vediamo qualche esempio:

- Sono felice. - I am happy.

In questo caso io in italiano può essere omesso, cioè posso usare il verbo sono da solo, mentre I in inglese è obbligatorio.

- Hai sete? - Are you thirsty?

In questo caso tu in italiano può essere omesso, mentre you in inglese è obbligatorio.

- Fa caldo. - It's hot.

In questo caso esso/il tempo in italiano può essere omesso, mentre it è obbligatorio.

Is non è mai da solo

Se in inglese il verbo ha sempre bisogno di un soggetto, significa che non possiamo mai usare is da solo, cioè:

- Is cold.
- Is hungry.
- Is cold.
- Is yellow.

È sempre necessario avere un pronome o un nome prima del verbo:

- It's hot.
(pronome + verbo)
- Fa caldo.
- Alice is hungry.
(nome proprio + verbo)
- Alice ha fame.
- The sun is yellow.
(nome comune + verbo)
- Il sole è giallo.

Come decidiamo allora quando usare it's e quando usare is?

Is o it's?

1. Usiamo it's se non c'è un altro nome prima del verbo:

- È una giornata molto bella.

In questo caso prima di è non c'è un altro nome, quindi in inglese siamo costretti ad usare it.

- It's a very nice day.

2. Usiamo is quando c'è un altro nome prima del verbo:

- Tom è un musicista molto bravo.

In questo caso davanti al verbo c'è Tom, quindi non ci serve un altro soggetto o pronome:

- Tom is a very good musician.

Non potremmo dire:

- Tom it's a very good musician. - Tom esso è un musicista molto bravo.
(Non è possibile neanche in italiano.)

Esattamente come non possiamo dire:

- Tom and Paul they're very good doctors. - Tom e Paul loro sono dei dottori molto bravi.
(Anche questa frase non è corretta.)

Qualche altro esempio

Prendiamo un esempio un po' più lungo:

- Susan è una brava infermiera. È molto allegra.

Nella prima parte della frase il soggetto è Susan, nella seconda parte è Lei (sottinteso). In inglese il secondo soggetto non possiamo sottintenderlo quindi useremo il pronome she:

- Susan is a good nurse. She's very cheerful.
(Non potremmo dire: - Susan it's a very good nurse. Is cheerful.)

Vediamo un ultimo esempio con il pronome neutro:

- L'acqua è molto pulita. È fredda, ma veramente limpida.

Nella prima parte della frase il soggetto è l'acqua, nella seconda parte è essa (sottinteso). In inglese non possiamo usare il verbo da solo, quindi useremo il pronome neutro it:

- The water is very clean. It's cold, but really clear.
(Non potremmo dire: - The water it's very clean. Is cold, but really clear.)

Tutto chiaro?

Ci auguriamo che d'ora in poi sarà più semplice ricordare quando usare is e quando usare it's. Ringraziamo ramess per averci scritto e auguriamo buono studio a tutti!

Il Team di Brickster

1 Esistono delle eccezioni, come ad esempio l'imperativo, ma le impareremo più avanti.

Hi, sono Gina!

Hi!

Vuoi imparare l’inglese? Ma, davvero?